Il progetto della nostra cooperativa di promuovere una comunità psichiatrica che ospita anche pazienti provenienti dall'OPG infervora il dibattito politico locale ma interessa molto l'assessorre regionale e i tecnici della regione. L'inclusione sociale, la filiera dei servizi, il territorio sono gli elementi forti dell'integrazione.
La cura dei pazienti traumatizzati cranici e' inserita in un contesto piu' ampio di continuità assistenziale.
Le Cooperative sviluppano il progetto Convento con lo Studio Arch.Milesi ma promuovono anche la possibile realizzazione di una nuova struttura.

Bando della fondazione della comunità Bergamasca: in collaborazione con l'amministrazione comunale e' stata presentata la richiesta di contributo per l'avvio di un Bar presso il centro sportivo di Serina che sarà parzialmente gestito dai pazienti dimessi dalla comunità.

Il 20/11/09 interessante confronto e approfondimento sul tema della Salute Mentale e del rapporto pubblico privato proposto dai presenti :

  • Consigliere Regionale : Giosue' Frosio
  • Commissario FONDAZIONE CARIPLO : Dott.Gaiti
  • Consigliere Regionale : Giosue' Frosio
  • Commissario Fondazione CARIPLO : Dott.Gaiti
  • Sindaco di Serina : Michele Villarboito
  • Presidente della Comunità Montana Valle Brembana: Alberto Mazzoleni
  • Presidente BIM (Bacino Imbrifero Montano) : Dott. Personeni
  • Presidente Welfare Italia : Dott. Dotti
  • Presidente del Consorzio Solco Priula : Danila Beato
  • Direttore sanitario Bonne Semence : Giorgio Leccardi
  • Resp.ASL Provinciale Dott.ssa Simona Facoetti

Il progetto “Territori Solidali” è un passo in più nel cammino della cura, della riabilitazione e del reinserimento sociale di persone con disagio psichico.

E' importante che fosse un posto così per uno di quei momenti in cui nell'arco della vita di una persona e' necessario fermarsi, calmarsi, svegliarsi,...tornare a casa, la casa che abbiamo dentro di noi...forse.

La bellezza del posto e della casa e' uno dei tanti ingredienti.

Qui c'è il monte Alben , è un ambiente forte, c'è la natura e anche se e' un piccolo paesino non e' solitudine; la solitudine vera e' quella urbana della periferia senza alberi. Qui' c'è una comunità che e' presente, che osserva , che rispetta e spesso accompagna . Il disagio mentale è enorme e necessita non solo di risposte sanitarie e professionali ma anche di calore, di tempo , di essere compreso (preo dentro ..) . Il nostro è un territorio la cui vocazione di cura e accoglienza sono sempre piu' evidenti.

Perché la casa sia alla portata di ogni persona e di ogni famiglia:

è un progetto di housing sociale che ha consentito di realizzare 4 alloggi a Serina presso la chiesetta di Sant'Antonio e 5 alloggi a San Pellegrino Terme in frazione Antea. Saranno messi a disposizione di persone che necessitano di residenzialità temporanea per un percorso verso l'autonomia.

Perché l’educazione non si fermi mai:

I destinatari possono usufruire di percorsi di reinserimento sociale, accompagnamento e sostegno educativo personalizzato, e di supporto alla ricerca del lavoro. Il processo di sostegno individuale e personalizzato che accompagna la residenzialità, fa perno sulle capacità e potenzialità di persone altrimenti completamente dipendenti dal circuito assistenziale.

Perché il principio della sussidiarietà funzioni:

L’intervento nasce dalla decisione di portare avanti il processo di creazione di un'unione sempre più stretta fra le istituzioni e gli operatori del sociale in cui le decisioni siano prese il più vicino possibile ai cittadini.

Perché l’arte e la cultura sono un patrimonio di tutti

Le strutture sono di proprietà delle amministrazioni comunali e sono in comodato d'uso per 20 anni al Consorzio Solco Priula come luoghi di cura nell'area della Salute Mentale. La ristrutturazione e' stata finanziata dalla Regione Lombardia – Fondazione Cariplo – Consorzio Solco Priula e Amministrazioni comunali.

Perché la sostenibilità sia uno stile di vita

Risparmio energetico e gestione partecipata fanno si che i costi gestionali e del servizio si mantengano leggeri. L’impostazione sociale dei progetti prevede il coinvolgimento degli inquilini nella gestione economica attraverso al compartecipazione ai costi.

Per dare sostegno alle comunità locali

La vocazione della Valle Brembana e della Val Serina all’“attenzione alla persona” , alla “cura” e alla “riabilitazione” mettono con questa iniziativa, un tassello in più alla loro filiera di opportunità e servizi.

Cerca

Ultime news

  • Premiazione concorso logo API

    Logo associazione API Avere un nome è il primo passo per 'esistere' nella società, ma in un mondo sempre più immerso nella multimedialità, Continua
  • Progetto Screening in Valle

    Venerdì 16 Marzo presso la sala civica di Serina ci sarà la Presentazione del progetto 50 check-up gratuiti per valutare lo stato di salute delle funzioni cerebrali. Un'iniziativa nata dalla collaborazione delle cooperative ProgettAzione, Contatto e La Continua
  • Inaugurazione Murale

    Locandina serata di inaugurazione murale presso ONP Bistrò L' ONP Bistrò di Borgo Palazzo 130 ha una nuova opera d'arte al suo interno: il murale realizzato dall'artista Paolo Continua
  • 1

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies (anche di terze parti). Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo da parte nostra dei cookie. Maggiori informazioni & Blocco Cookies